MILANO: VANNO IN SCENA LE MAESTRE … PER AUTOFINANZIARSI

mamma mia
I fondi destinati alle scuole sono sempre più scarsi. Ecco che si arruolano i genitori per imbiancare le aule o si cercano sponsorizzazioni. Di solito sono contraria ad iniziative di questo tipo, perché in qualche modo sollevano lo Stato dagli oneri di sua competenza e portano i nostri politici a pensare che la scuola, comunque vada, si arrangia.

L’iniziativa di cui voglio parlare ora però è simpatica e dimostra che a volte il talento, anche improvvisato, può essere messo al servizio di una buona causa.

Quindici maestre della primaria Pisacane di Milano, un istituto comprensivo frequentato da quasi 800 bambini, hanno imbastito uno spettacolo vero e proprio, una riproduzione del musical «Mamma Mia», con costumi cuciti a mano, canzoni, parti recitate, coreografie di gruppo. In pochi mesi hanno messo su una compagnia, le “Maestre Maldestre“, provando per tutto l’inverno. Lo spettacolo debutterà giovedì 5 giugno alle 20.30 al Teatro Redi di Milano.

Finora hanno venduto 200 biglietti ma l’obiettivo è di raccogliere almeno mille euro per acquistare tutti i materiali che servono ai laboratori artistici: matite, pennarelli, tempere, grembiuli, cartelloni. Niente di straordinario, ma dallo Stato non arriva più alcun contributo.

Susan Gatti, una delle maestre talentuose, spiega così com’è nato il progetto: «Un giorno stavamo discutendo dei problemi della scuola, in primis il rischio di dover tagliare tutti i laboratori perché il contributo volontario delle famiglie quest’anno è servito per il cablaggio dell’istituto. Ci siamo chieste che cosa potessimo fare, e abbiamo pensato di organizzare un musical per raccogliere fondi»

Che dire? Bene, brave … bis! Due spettacoli, prendendo in prestito lo storico slogan di un noto gelato, is megl che uan.

[notizia e foto dal Corriere.it]

Advertisements

Informazioni su marisamoles

Da piccola preferivo parlare ... oggi mi piace scrivere

Pubblicato il 19 maggio 2014, in docenti, scuola primaria con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. La necessità aguzza l’ingegno!

    Mi piace

  2. Ma che iniziativa meravigliosa, complimenti!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: