Scuola e Famiglie, quanto è difficile parlarsi! ( senza urlare)

«Se perde la scuola perdiamo anche noi, qui o si vince tutti o, ancora una volta, non ci saranno vincitori.»

«La scuola è un agente educativo che per far crescere si nutre non solo di libri ma anche di fiducia».

Sono frasi che dovrebbero essere trascritte a caratteri cubitali e affisse al portone di ogni scuola.
Queste mi hanno colpito particolarmente, ma tutto il post di Marzia è da leggere. Bellissimo e pieno di verità.

Informazioni su marisamoles

Da piccola preferivo parlare ... oggi mi piace scrivere

Pubblicato il 18 novembre 2013, in docenti, famiglia, giovani d'oggi, scuola, studenti con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 7 commenti.

  1. Sono pienamente d’accordo con l’articolo che hai riportato e questi colloqui con i genitori sono proprio la cosa che mi pesa di più, perchè continuano a sembrarmi inutili e lo resteranno fino a che non si capirà che genitori e insegnanti non devono essere nemici, ma collaboratori.

    Mi piace

    • Qualcuno lo capisce, dipende dalle persone. Io davvero ho incontrato pochi ostacoli da parte dei genitori nella mia carriera. Sono stata fortunata, evidentemente.

      Mi piace

      • Forse al liceo i genitori sono meno ingerenti e gli alunni sono comunque più “selezionati”, alle medie è davvero pesante gestire questi genitori iperprotettivi e contestatori.

        Mi piace

      • In parte è vero. Però sento molti colleghi che si lamentano dei genitori.
        Mi ricordo alle medie in montagna (il mio primo anno di ruolo) una mamma che, mentre spiegavo la situazione disastrosa del figlio, guardando la scheda mi disse: “Almeno in matematica è carente”, con un sorriso stampato sulla bocca. Evidentemente pensava che l’aggettivo “carente” avesse qualche attinenza con “caro” e la cosa la rassicurò molto. Non ebbi il coraggio di infierire ulteriormente. 🙂

        Mi piace

  2. Carina la storia del “carente”… mi ricorda uno studente che era riuscito a far bere ai genitori che n.c. significasse “non c’è male” 😆

    Mi piace

  1. Pingback: IL COLLOQUIO CON GLI INSEGNANTI: LE TIPOLOGIE DEI GENITORI | laprofonline

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: