UNIVERSITA’: BOCCIATI AI TEST DI MEDICINA? E NOI ANDIAMO A TIRANA

università tiranaPiù volte ho espresso la mia contrarierà riguardo ai test d’ammissione all’università che considero più o meno un terno al Lotto. Altrimenti non si spiegherebbe il motivo per cui molti studenti bravissimi, usciti dal liceo con 100/100 e talvolta anche la lode, non superano i test mentre altri, con un curricolo molto più modesto e un voto d’esame vicino all’80/100, ce la fanno.

In questo modo l’Italia rischia di perdere dei potenziali medici motivati e appassionati per acquistare dei medici mediocri. Anche se capita a volte che il vero talento esca all’università e non al liceo.

Molti studenti sfiduciati decidono di emigrare. Normalmente si pensa a qualche Paese europeo o tutt’al più agli Stati Uniti, come meta finale. Sicuramente pare strano che la meta di molti, bocciati ai test di Medicina, sia l’Albania. Eppure succede: in via Dritan Hoxha, nell’immediata periferia di Tirana, 596 ragazzi italiani si sono presentati ieri per il test di ammissione alle facoltà di Medicina e Odontoiatria e protesi dentaria.

Non domande di cultura generale, alcune delle quali paiono alquanto astruse, ma un questionario di scienze: 60 quesiti a cui rispondere in un’ora. E mentre in Italia il bonus maturità è stato cancellato (dopo ampie discussioni e infinite polemiche) in corsa, ovvero mentre i neodiplomati si stavano già sottoponendo ai test d’ammissione, in Albania il voto del diploma vale, e non poco: 30 punti su 90.

I test continueranno anche la prossima settimana per l’ammissione a Fisioterapia e Infermieristica.

L’Università Nostra Signora del Buon Consiglio è l’unico ateneo albanese che rilascia lauree congiunte con alcune università del nostro Paese, Tor Vergata su tutte. Spiega il rettore Paolo Ruattiti; «Ti immatricoli a Tirana, passi gli esami (nella nostra lingua) e alla fine avrai un pezzo di carta «che è anche una laurea italiana, quindi non c’è bisogna di farla convalidare».

L’importo delle tasse si aggira sui 7-8 mila euro l’anno, cui bisogna aggiungere le spese per il vitto e l’alloggio. Ma il costo della vita in Albania è notevolmente più basso che qui da noi. Gli unici svantaggiati sarebbero gli studenti che vivono a Roma o nelle città i cui atenei siano convenzionati.

Che dire? A questo punto, mi viene in mente il film di D’Amelio Lamerica e il viaggio della speranza … al contrario.

[notizia e immagine da Il Corriere]

Advertisements

Informazioni su marisamoles

Da piccola preferivo parlare ... oggi mi piace scrivere

Pubblicato il 12 ottobre 2013, in studenti, Università con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 13 commenti.

  1. Corsi e ricorsi storici: ricordo quando negli anni’ 70 molti studenti greci venivano a Messina a studiare Medicina e Veterinaria perché in Grecia già allora queste facoltà erano a numero chiuso.
    Secondo me questo sistema ci priverà di molti buoni medici. Sarebbe il caso di indagare sulla carriera universitaria e professionale di coloro che sono “entrati” col metodo dei test.

    Mi piace

    • Temo che dovremo aspettare un bel po’ per conoscere la carriera dei medici laureati con i test. Tra i tempi di tirocinio e visto che i medici possono andare in pensione a 70 anni, i giovani, poveretti, di tempo ne perderanno parecchio prima di poter avere un posto sicuro.

      Mi piace

  2. Dici che gli albanesi pagano per venire qui, e noi dovremmo pagare per andare in Albania? Dici che i test di ammissione sono stati creati per far girare l’economia?

    Io la butto a ridere, ma sono furiosa!

    Mi piace

    • Non so se gli Albanesi vengano qui a studiare visto che le loro università funzionano meglio delle nostre. Non so nemmeno se i test d’ammissione siano stati creati per far girare l’economia. Dico solo che in Albania i test ci sono e sono coerenti con le facoltà prescelte, cosa che non accade qui da noi. E dico che mi pare bella questa iniziativa, la convenzione tra atenei in modo che, potendoselo per mettere, gli studenti abbiano la possibilità di studiare all’estero ottenendo un diploma di laurea riconosciuto anche in Italia, senza bisogno della solita noiosa burocrazia.

      Che tu sia furiosa lo capisco benissimo.

      Mi piace

  3. Ma già si potrebbe verificare se, dopo essere entrati, superano gli esami con regolarità e con quali voti. Si fanno tante inchieste inutili, quindi si potrebbe indagare anche su questo!

    Mi piace

  4. D’ accordissimo!

    Mi piace

  1. Pingback: IL TEST D’AMMISSIONE A MEDICINA È ANDATO MALE? C’È SEMPRE TIRANA | laprofonline

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: