PRONTI, PARTENZA … VIA!!!

back2school_copy[1]
In questi giorni gli studenti italiani stanno ritornando a scuola.

Auguro a tutti, docenti e allievi, un BUON ANNO SCOLASTICO e vi lascio queste simpatiche raccomandazioni di Beppe Severgnini dal Corriere.

UNO: NON ANNOIATEVI La scuola non è una spiaggia, una piazza o un bar, ma è lì che si trovano i vostri amici. Divertitevi: non è vietato.

DUE: NON SPEGNETEVI Cercate di farvi piacere, almeno un po’, le materie di studio. Sono i mattoni del mondo: costruiteci qualcosa di vostro.

TRE: NON RISPARMIATEVI Aiutare i compagni di classe in difficoltà non è solo giusto: è lungimirante. Tutto torna indietro.

QUATTRO: NON RASSEGNATEVI Gli insegnanti sono pagati per insegnare, non per torturarvi (si chiamerebbero torturatori). Se lo fanno, reagite.

CINQUE: NON LAMENTATEVI Protestare si può, talvolta si deve. Piagnucolare è invece irritante, inutile, spesso controproducente (e poi, ragazze, scende il trucco).

SEI: NON ARRABBIATEVI Molte scuole italiane sono ancora senza preside. Perdonate loro, perché non sanno quello che fanno (questa non è di Jovanotti).

SETTE: NON ANGOSCIATEVI Portate in classe fantasia, talento, ironia. Le scuole sono un luogo di concentrazione, non un campo di concentramento.

OTTO: NON ASCOLTATEMI Se uno o più di questi suggerimenti vi sembrano impraticabili, ignorateli.

Informazioni su marisamoles

Da piccola preferivo parlare ... oggi mi piace scrivere

Pubblicato il 11 settembre 2013, in auguri, docenti, scuola, studenti con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 8 commenti.

  1. Ottimo Severgnini! Potrei appenderle in aula, tranne la regola 4…per certi alunni e genitori anche i compiti sono annoverati fra le torture!

    Mi piace

  2. tantissimi auguri cara collega. Mi posso permettere di rubare un post?

    Mi piace

  3. Condivido Severgnini. circa i punti 4 e 5, in considerazione della società in cui avrebbero vissuto, io ho sempre cercato di insegnare ai miei alunni a protestare, ma con educazione e senza esagerare ed offendere

    Mi piace

    • Concordo pienamente.
      Purtroppo i cattivi maestri sono sempre in agguato. I talk show televisivi, ad esempio, insegnano a parlarsi addosso, insultarsi, protestare energicamente senza rispetto per le opinioni altrui. Speriamo non li guardino.

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: