LUCI E OMBRE NELL’INSEGNAMENTO DELLE MATERIE UMANISTICHE: UNA RIFLESSIONE E UN’IPOTESI DI RICERCA

Una riflessione lucida e attenta che può sembrare rassegnata ma non lo è.

CRITICA IMPURA

Di LORENZA BONINU

Sono un’insegnante di lettere, come tanti altri: laureata in letteratura greca, docente ormai da trent’anni nei licei, momentaneamente prestata alla ricerca. Ho  sospeso il mio lavoro in classe per frequentare un dottorato in Sociologia.  Motivazioni? Il desiderio di comprendere cosa mi stesse accadendo, cosa stesse accadendo a quelli come me:  ma soprattutto di capire se, per caso, ci fosse una possibilità di salvaguardare la nostra funzione e le nostre motivazioni originali, sia pure adattandole ai cambiamenti disordinati e contraddittori che  la scuola italiana sta attraversando in questa fase confusa o se, al contrario, il nostro destino fosse ormai quello di rassegnarci ad un ruolo subalterno e, in ultima analisi, inutile e inefficace.

Sono partita da poche domande, quasi imbarazzanti nella loro (apparente) semplicità.  Che cosa insegnare? Perché insegnarlo? Soprattutto, quello che si insegna mantiene ancora oggi un senso intellegibile (nella duplice accezione di “significato” e di “direzione”)?…

View original post 730 altre parole

Annunci

Informazioni su marisamoles

Da piccola preferivo parlare ... oggi mi piace scrivere

Pubblicato il 10 marzo 2013, in docenti, scuola, studenti con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: