SCUOLA PUBBLICA, ORARIO DOCENTI, DDL STABILITÀ: IL GRANDE INGANNO

Non condivido in toto ma in buona parte sì. Articolo decisamente interessante.

CRITICA IMPURA

Di ALERINO PALMA

Il cosiddetto “effetto 24 ore”, a un mese o più dall’annuncio che l’orario dei docenti della scuola secondaria sarebbe stato aumentato senza colpo ferire (senza aumento di stipendio) e senza tener conto del contratto, consiste sostanzialmente nel fatto che tutto, nel lavoro a scuola come nel lavoro a casa, i colloqui con i genitori, le incombenze quotidiane legate agli incarichi, le riunioni, insomma tutto è diventato più faticoso, percorso come mai prima d’ora dal dubbio sul senso, sulle finalità del lavoro culturale scolastico.

Ho l’impressione, vengo subito al punto, che la mancanza di senso non sia dovuta a una proposta sciagurata, quella delle 24 ore, ma al fatto che siamo sempre più pericolosamente su un argine, quello tra la scuola intesa come luogo di apprendimento di una cultura disinteressata e qualcos’altro. Che finora abbiamo vivacchiato vicino al confine, spostando di qualche settimana, di qualche mese il momento…

View original post 1.384 altre parole

Annunci

Informazioni su marisamoles

Da piccola preferivo parlare ... oggi mi piace scrivere

Pubblicato il 16 novembre 2012, in docenti, Lavoro, precariato, scuola con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 4 commenti.

  1. Cito testualmente dal Programma Politico e Sociale del Partito Repubblicano degli inizi del’ 900(opuscolo trovato ieri nella biblioteca di mio nonno):”La scuola nazionale obbligatoria fino ai 16 anni e sistema di educazione con scuole di cultura, di arte e professionali effettivamente libere ed aperte a tutti.Insegnamento superiore alle sole capacità manifestate ed atte ad avvantaggiare la scienza e l’altrui cultura”. Il concetto è chiaro : è compito dello Stato educare ed istruire i futuri cittadini, nell’interesse non esclusivamente loro ma della collettività.Che poi era l’idea di Mazzini.Oggi invece, dopo più di 60 anni di Repubblica,la parola d’ordine è “Privatizzare”,invece di aiutare la scuola pubblica a funzionare meglio. E dietro questa tendenza ci sono le pressioni di ideologie e di gruppi di potere politico ed economico e l’azione di “addetti alle riforme” che li rappresentano e che quasi sempre si sono formati in scuole private e non hanno sperimentato che la scuola pubblica,con tutti i suoi difetti(compresa una minoranza di docenti non all’altezza,che però potrebbero essere licenziati o destinati ad altro lavoro), è una scuola pluralistica che educa alla libertà. E così, mentre si dice di voler risparmiare, si continuano a dare contributi alle scuole “private”,dette ipocritamente “paritarie”, in barba al”senza oneri per lo Stato” di cui parla la Costituzione.

    Sempre nel suddetto Programma vi sono altri punti interessanti: si parla di “suffragio universale maschile e femminile”, di “diritto di revoca dei rappresentanti del popolo”, di
    “eliminazione di ogni potere arbitrario di uomini e di classi nello Stato” e di “Ammortizzazione del debito pubblico mediante falcidia dei patrimonii oltre un certo limite”.Ogni commento mi pare superfluo.

    Mi piace

  2. Perché riescono ormai a sottrarci anche le parole di sdegno, cara Marisa?
    A presto, Es.

    Mi piace

    • Non lo so. Non so nemmeno come ti senti tu, dopo che è stato cancellato l’aumento dell’orario. Personalmente, dopo aver assistito al linciaggio mediatico della nostra categoria, io mi sento come una bambina capricciosa che ha pestato i piedi e ottenuto ciò che voleva. Fino a questo punto l’opinione pubblica riesce ad influenzarmi. 😦

      Ciao, cara Ester. Un abbraccio.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: