DETENUTO PARLA CON I PROF DEL FIGLIO VIA SKYPE

TRIESTE. Detenuto parla con i prof del figlio attraverso Internet. La Direzione penitenziaria di Trieste e la Magistratura di sorveglianza hanno autorizzato – per la prima volta nella storia della realtà penitenziaria italiana – che T.M., detenuto nella casa circondariale di Trieste, avesse un videocolloquio con gli insegnanti del figlio minore che risiede in un comune della provincia di Udine.
L’assistenza al detenuto è stata offerta dall’associazione onlus “Auxilia” attraverso i suoi volontari, utilizzando Skype e attrezzandosi con due diverse postazioni informatiche. (Il Piccolo)

E poi ci sono quelli che malignano che certi genitori si disinteressano dei figli …

Advertisements

Informazioni su marisamoles

Da piccola preferivo parlare ... oggi mi piace scrivere

Pubblicato il 26 giugno 2012, in famiglia, scuola, web con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 6 commenti.

  1. Una buona scelta da parte della casa circondariale, finalmente un provvedimento che va nel senso della ri-educazione. E ti dirò, insegnando anche in carcere ti assicuro che, con tutti i limiti del caso, ho visto più atteggiamenti di collaborazione e un rispetto sacrale dell’istruzione tra i detenuti che non tra i genitori dei miei alunni.

    Mi piace

  2. Ciao, Marisa. Grazie per avere segnalato la notizia.
    Mi domando se esistano altre esperienze “analoghe” di comunicazione tra docenti e genitori detenuti, ed eventualmente quali siano quelle che consentano la maggiore riservatezza – in base alle norme vigenti -.
    Condivido, inoltre, quello che sembra suggerire Monica: questa notizia può anche servire da stimolo per chi (e mi ci metto anch’io) forse non valorizza adeguatamente la fortuna di potere realizzare gli incontri scuola-famiglia in piena libertà.
    Conosco un bravo insegnante che, per incontrare i genitori dei propri alunni, è disposto a fare sacrifici non comuni. A volte si reca a scuola anche in orari non previsti e per lui scomodi, pur di venire incontro alla coppia. Penso che, in un caso del genere, se è consentito, non esiterebbe a recarsi almeno due/tre volte l’anno presso la casa circondariale per incontrare il genitore detenuto.
    …Con grande beneficio per il genitore, per il coniuge, per il figlio, per se stesso.

    Mi piace

    • Grazie a te.
      Purtroppo non ho i dettagli ma nell’articolo sta scritto che è il primo caso in Italia – quanto meno di cui si ha notizia – di questo genere.
      I colloqui scuola famiglia sono un problema anche perché dal contratto non è previsto un orario definito e noi – parlo delle superiori – dedichiamo un’ora alla settimana ai rapporti scuola – famiglia anche se non saremmo obbligati. Credo sia comunque una questione di coscienza. Anch’io cerco di venire incontro alle famiglie fissando appuntamenti anche il sabato, avendo solo le prime due ore di lezione. Come ben dici, alla fine il beneficio è per tutti.
      In questo caso particolare, parlando di detenuti, spero che l’ “esperimento” triestino possa essere diffuso ovunque. Un bel esempio di civiltà.

      Mi piace

    • Ciao Sergio,
      come dice Marisa è il primo caso in Italia…da quel che ho potuto vedere “dall’interno” del sistema penitenziario nulla di tutto ciò è consentito e non certo per motivi di sicurezza…Purtroppo, il sistema penitenziario attuale è tutt’altro che riabilitativo e le misure prese non sempre vanno nella direzione educativa, ma spesso unicamente in quella punitiva, qualche volta fino ad annullare la dignità.

      Mi piace

  3. Per chi fosse interessato, QUI si può leggere un interessante aggiornamento dell’articolo apparso su Il Piccolo di Trieste.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: