12 SETTEMBRE: SUONA LA CAMPANELLA IN 13 REGIONI


Lunedì 12 settembre inizia il nuovo anno scolastico in ben tredici regioni italiane: Calabria, Campania, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Umbria, Veneto, Trentino-Alto Adige, Valle d’Aosta. Abruzzo e Toscana riprenderanno martedì e mercoledì, mentre Puglia, Sardegna e Sicilia venerdi. Gli ultimi studenti a tornare in classe, il 19 settembre, saranno quelli della Basilicata ed Emilia Romagna.

Gli studenti iscritti per l’anno scolastico 2011-2012 sono 7.830.000. In diminuzione le iscrizioni nel Nord-Est, nel Sud e nelle Isole, mentre aumentano nel Nord-Ovest e nel Centro. Il numero di studenti per classe rientra nella media Ocse: fino ad un massimo di 32 allievi, ma le aule delle nostre scuole sono spesso inadeguate per numeri così consistenti. E’ in atto una class action, promossa da Codacons, contro le classi pollaio. Ma secondo il ministro Gelmini si tratterebbe di numeri trascurabili.

Dopo un periodo di boom dei licei, aumentano gli iscritti agli istituti tecnici, mentre diminuiscono quelli che frequenteranno i professionali. In ulteriore aumento anche il tempo pieno: dall’anno scolastico 2003-04, 270 mila alunni e 7 mila classi in più.

Avviata l’immissione in ruolo di 30.300 docenti.
Buone speranze anche per i giovani laureati: in un’intervista rilasciata ad Avvenire venerdì scorso, il ministro Gelmini annuncia che saranno complessivamente 18.389 i posti riservati ai giovani aspiranti ad una cattedra, di cui 5.611 per la scuola dell’infanzia e primaria, 4.626 per la scuola secondaria di I grado e 5.659 per la secondaria di II grado, maggiorati del 30%.
Quei 18.389 posti rappresentano il 50% dei posti che annualmente si renderanno disponibili nella scuola statale, maggiorato di un ulteriore 30%, che verrà riservato ai giovani abilitati.
Andranno invece a concorso per graduatoria ad esaurimento complessivamente 11.150 posti.

Non resta che augurare a tutti, docenti e studenti, un buon anno scolastico.

[fonti: Il Corriere e Tuttoscuola; immagine da questo sito]

Annunci

Informazioni su marisamoles

Da piccola preferivo parlare ... oggi mi piace scrivere

Pubblicato il 12 settembre 2011, in docenti, MIUR, scuola, studenti con tag , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. E che sia un anno scolastico ricco di gioia e di soddisfazioni per tutti..

    Mi piace

    • @ frz

      Grazie! 🙂

      Non ricordo un anno scolastico che non sia iniziato in mezzo alle polemiche e con minacce di sciopero. Il momento è quello che è e ritengo che certi rospi si debbano ingoiare. Quest’anno avrò 30 allievi in prima, 30 in quinta e 27 in terza. Mi sembra un buon motivo per incazzarsi (soprattutto pensando ai compiti da correggere, con cinque materie che hanno obbligatoriamente lo scritto, e i salti mortali che dovrò fare per sentirli tutti all’orale almeno una volta a quadrimestre 😦 ) ma credo che sia un sacrificio da fare per tutto il popolo italiano e per questo non mi lamento. Anche se sappiamo tutti troppo bene che a “pagare” sono in pochi e i privilegiati alla fine la fanno franca.

      Spero sia un buon anno davvero. Se si ama il proprio lavoro, il malumore passa in secondo piano di fronte a tanti ragazzi che si aspettano di avere delle buone guide verso il futuro. Non possiamo e non dobbiamo deluderli: abbiamo una grande responsabilità.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: