MANOVRA BIS: DA “IO SUD” PARTE LA PROPOSTA DI POSTICIPARE AD OTTOBRE L’INIZIO DELLA SCUOLA


Adriana Poli Bortone di “Io Sud” propone di far slittare ad ottobre l’inizio delle lezioni, specie nelle regioni turistiche del meridione. Proposta, questa, non nuova: la stessa Gelmini aveva ipotizzato, la scorsa primavera, di posticipare l’inizio delle lezioni (su tutto il territorio nazionale) per favorire il turismo (ne ho scritto QUI). Poi, però, non se n’è fatto nulla, forse perché quando propone qualcosa il ministro dell’Istruzione si parte dal presupposto che dica una stupidaggine. E invece tornare inidetro di trenta-quaranta anni, quando noi “remigini” rimettevamo piede nelle aule scolastiche il 1° ottobre, non sarebbe proprio una cattiva idea. Certo, bisognerebbe organizzare diversamente le vacanze, durante tutto il corso dell’anno scolastico, e posticipare gli Esami del I e II ciclo a luglio.

La presidente di “Io Sud” presenterà la proposta al Senato, motivandola con queste argomentazioni:

L’intervento è necessario, in questo momento di crisi, per venire incontro alle esigenze degli operatori del turismo, per favorire una destagionalizzazione dei flussi e potrebbe essere un incentivo all’economia dell’intero Paese. Si tratta di una proposta antica ma che oggi diventa sempre più attuale e fattibile anche perché con la soppressione delle festività, prevista dalla manovra, si recupereranno dei giorni di scuola e si potrà pertanto rimanere nei parametri minimi imposti (200 giorni di lezione, NdR) dall’Unione europea.
Nessuno deve su questo avere dei tabù. Io ricordo che 40 anni fa la scuola riprendeva a ottobre. Su questo si potrebbero trovare delle ampie convergenze in Parlamento, è una misura utile, che potrebbe essere attuata in tempi rapidi così da poter entrare subito in vigore.

Leggendo i commenti sul web, mi sono resa conto che qualcuno paventa di terminare gli Esami di Stato a Ferragosto. Si tratta di un timore infondato, visto che se iniziassero il 1° luglio, non si potrarrebbero in nessuna scuola, nemmeno la più grande, per più di un mese, addirittura un mese e mezzo. Ora, infatti, iniziando dopo il 20 giugno, le operazioni sono completate entro la metà di luglio, tranne nel caso in cui ci sia la necessità procedere a sessioni straordinarie per permettere agli studenti ammalati durante il periodo “ufficile” di sostenere le prove supplettive.

La proposta, quindi, mi trova d’accordo. Ciò che mi lascia perplessa è la prospettiva di dividere in due l’Italia e fare iniziare le lezioni prima al Nord e dopo al Sud. Credo che la proposta dovrebbe, se è il caso, essere estesa a tutta la penisola, senza creare discriminazioni di sorta. Anche nella mia regione, il Friuli – Venezia Giulia ci sono molte località turistiche, sia marine sia montane, e, avendone la possibilità, si potrebbe programmare un soggiorno settembrino, più a buon mercato. Sempre sperando nella clemenza del meteo, naturalmente.

Advertisements

Informazioni su marisamoles

Da piccola preferivo parlare ... oggi mi piace scrivere

Pubblicato il 23 agosto 2011, in bambini, famiglia, scuola, studenti con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: